Patologie

Tendinite Achillea

Tendinite achillea | patologia del piede

Le lesioni che, in modo evolutivo, possono coinvolgere il tendine d’Achille possono essere classificate come segue:

 

  • la peritendinite, in cui si ha l’infiammazione del paratenone, sottile membrana che avvolge il tendine. Questa infiammazione è generalmente dovuta ad overuse e sovraccarichi funzionali e può determinare la comparsa di un crepitio palpabile durante il movimento attivo e passivo del muscolo in corrispondenza della regione tendinea;
  • a tendinosi, che è caratterizzata dalla degenerazione del tendine nel suo spessore tanto che ad una ecografia, possono evidenziarsi aree di necrosi e/o rottura della sostanza tendinea;
  • la rottura parziale o totale del tendine, quadro clinico che vede l’impotenza funzionale dell’arto interessato. In genere l’evento della rottura è improvviso e si manifesta con un dolore acuto localizzato alla regione achillea, la diagnosi in questi casi è spesso clinica e può essere conferamata da un esame ecografico od RMN 


Diversi sono i fattori che predispongono alla tendinopatia dell’achilleo, tra i più comuni abbiamo i carichi ripetuti eccedenti le capacità funzionali del tendine, gli improvvisi aumenti di lavoro, le calzature inadeguate, l’eccessiva pronazione o supinazione del piede etc. Una volta che la sintomatologia si rende manifesta, il trattamento varia a seconda dello stadio della tendinopatia.


Si associano così al riposo e all’uso di rialzi calcaneari, ortesi per il riequilibrio funzionale del retropiede e applicazioni di fisiokinesiterapia di vario tipo a seconda delle singole necessità. Naturalmente la riparazione delle rotture tendinee è chirurgica.

Contattaci o prenota una visita

Compila il form sottostante e ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno